Spotlight 3: riduzione dei costi

Serie Ritorno sulla Sostenibilità

Go back to the Blog

Ritorno sulla Sostenibilità: riduzione dei costi 

Gli studi dimostrano che le imprese stanno ottenendo un ROI dall’integrazione delle pratiche di sostenibilità nel processo di procurement. Secondo CDP, precedentemente

Carbon Disclosure Project, oltre il 50% delle grandi aziende e il 25% dei loro fornitori hanno ottenuto risparmi sui costi a seguito delle loro attività di gestione del carbonio. Non solo. Il report del 2015, Beyond Supply Chains del World Economic Forum e Accenture, ha rivelato che le pratiche in cui le aziende ottengono redditività a vantaggio anche della società e dell’ambiente includono una riduzione dei costi della supply chain del 9-16%.

Più del 50% delle grandi aziende ha risparmiato sui costi grazie alle attività di gestione del carbonio.

“Abbiamo risparmiato oltre 1 miliardo di euro, migliorando l’efficienza idrica ed energetica nelle nostre fabbriche, utilizzando meno materiale e producendo meno rifiuti”.

Ha dichiarato Rebecca Marmot, Chief Sustainability Officer di Unilever, celebrando i 10 anni di Sustainable Living Brand di di Unilever

 

Calcolo dei risparmi derivanti da pratiche di procurement sostenibile

Grazie agli insight del BCI Supply Chain Resilience Report 2018, alla ricerca Beyond Supply Chains di Accenture e The World Economic Forum e dal lavoro del NYU Stern Center for Sustainable Business sulla creazione di un business case per la sostenibilità, abbiamo creato un modello di calcolo per aiutare le aziende a determinare il valore economico derivante dagli investimenti in procurement sostenibile. Ecco quattro esempi di come realizzare risparmi sui costi tramite i programmi di sostenibilità:

  • Risparmio sui costi operativi dei fornitori: lo studio Beyond Supply Chains del World Economic Forum & Accenture ha rilevato che nei programmi di supply chain sostenibili di successo, i costi sono diminuiti del 9-16%. 
  • Semplificazione dei processi di rendicontazione esistenti: un solido programma di supply chain sostenibile fornirà le informazioni dettagliate necessarie per completare molti dei più diffusi schemi di rendicontazione sulla conformità, classificazioni e classifiche ESG, come DJSI, UK Modern Slavery Act, il Duty of Care francese, la direttiva UE sulle relazioni extra-finanziarie, ecc.
  • Ridotti costi di capitale: nuovi prestiti green e finanziamenti sostenibili in rapida espansione, consentono alle aziende di beneficiare di tassi di finanziamento preferenziali quando possono dimostrare le loro prestazioni in termini di sostenibilità lungo tutta la catena del valore.

Di seguito sono riportati esempi dei fattori che possono essere utilizzati per calcolare i guadagni nella riduzione dei costi operativi.

Risparmi sui costi operativi del fornitore

Spotlight 3: riduzione dei costi

* Fra il 9 e il 16%, come indicato nello studio di World Economic Forum & Accenture Beyond Supply Chains

Scopri come possiamo aiutare la tua azienda a utilizzare la sostenibilità per ridurre i costi. ⇒

 

Spotlight 3: riduzione dei costi

Henkel ha riorganizzato le linee di credito grazie alle sue performance di sostenibilità

Henkel, società internazionale di prodotti chimici e di consumo, con sede in Germania, è stata la prima azienda del settore a ottenere finanziamenti innovativi, grazie al suo impegno per la sostenibilità. Il prestito green aveva un volume totale di 1,5 miliardi di euro e ha sostituito le linee di credito revolving  della società da 700 e 800 milioni. Il tasso di interesse del nuovo prestito è collegato alla performance di Henkel in tre rating di sostenibilità indipendenti, tra cui EcoVadis.

“Nel riorganizzare le nostre linee di credito sindacate, abbiamo deliberatamente optato per il concetto di

“prestito verde”. Siamo orgogliosi di essere la prima società tedesca a concludere una linea di credito con termini legati alla performance di sostenibilità. Siamo convinti che la sostenibilità stia diventando sempre più importante per i mercati finanziari e gli investitori”, ha dichiarato Carsten Knobel nel suo precedente ruolo di CFO. “L’accordo sottolinea la nostra posizione di leader nella sostenibilità e al contempo evidenzia la nostra ambizione di migliorare ulteriormente le nostre ottime posizioni di rating in questo ambito.”

 

Per Coca-Cola European Partners, ROI eccezionale dalle iniziative di sostenibilità

Spotlight 3: riduzione dei costi

Meno peso, maggiori risparmi: i vantaggi di una bottiglia di Coca-Cola più leggera

La leggerezza è un’area che è stata oggetto di una grande attenzione da parte di coloro che si occupano di sostenibilità e impronta di carbonio. È anche un ambito che, oltre a ridurre l’impatto ambientale, può generare risparmi.

Lavorando con il fornitore di bottiglie di vetro, Ardagh, Coca-Cola European Partners, imbottigliatore leader, è stato in grado per la prima volta di tenere il peso della bottiglia di Coca-Cola da 330 ml al di sotto dei 200 grammi grazie a una nuova bottiglia da 190 grammi.

La bottiglia ha rispettato le dimensioni del marchio, ha mantenuto la qualità e la forza migliorando le prestazioni ambientali, con conseguente riduzione dei costi di spedizione.

I fornitori consapevoli fanno un passo ulteriore per risparmiare energia, riducendo al contempo il carbonio e i costi

Ardagh ha una lunga storia di collaborazioni per l’innovazione sostenibile. Già nel 2012, ha completato un progetto pilota nei Paesi Bassi per verificare se fosse possibile catturare il calore in eccesso da una fornace di vetro e consentire ai loro clienti di riutilizzare quel calore in un processo di produzione presso il loro impianto di imbottigliamento vicino.

Questa non è una novità per Ardagh. Nello stabilimento di Wahlstedt, in Germania, hanno implementato la tecnologia per riutilizzare il calore prodotto dalla fornace di vetro per preriscaldare il mix di materie prime e “cullet”, ottenendo miglioramenti significativi in termini di efficienza. Oggi Ardagh gestisce sette preriscaldatori batch nei suoi impianti di produzione del vetro in Germania e nei Paesi Bassi. Oltre ad essere un esempio eccellente di innovazione, Ardagh non solo ha ridotto il consumo di energia – e quindi i costi correlati – fino al 20%, ma ha anche ridotto le emissioni di carbonio fino a 4.000 tonnellate all’anno.

 

Cosa può fare EcoVadis per te

Mappatura e screening dei rischi
Valutazione e rating
Mitigazione dei rischi e monitoraggio continuo
Formazione del buyer
Un indicatore di performance di sostenibilità comparato

 

Scopri come possiamo aiutare la tua azienda a promuovere un valore aziendale sostenible e a misurarlo. →

Serie Ritorno sulla Sostenibilità